Il punto sul campionato di BBall Magazine

Il punto sul campionato di BBall Magazine

La settima giornata del girone di andata del campionato di Basket Marche Promozione Ancona si è appena aperta, ma tracciamo un bilancio dell’andamento delle singole squadre dopo questi primi incontri.

brown sugar fabriano

I Brown Sugar Fabriano guidano la classifica temporanea con 10 punti e una partita in più nonostante abbia già affrontato la giornata di riposo. La formazione cartaia ha fin qui fatto un percorso abbastanza netto, collezionando 5 vittorie su 6 incontri (unica sconfitta in trasferta con il GS Adriatico Ancona) e sfornando prestazioni sempre prolifiche nel punteggio (65 punti di media) grazie anche alle mani educate di giocatori come Cafasso, Bugionovo e Taruschio.
Se l’attacco gira molto bene (390 punti totali), è in difesa che i fabrianesi devono migliorare: mediamente subiscono 58 punti a partita (347 in 6 incontri), uno dei peggiori risultati stagionali soprattutto se guardiamo alle squadre di alta classifica.

 

P73 Conero Basket Ancona

La formazione dorica guidata da coach Gregorini si è rinnovata molto quest’anno, aprendo le porte a diversi innesti
sia giov
ani che d’esperienza come Croia, Mazzieri, Gherardi, Bartocci e Scabini che hanno rinforzato un roster già solido con giocatori del calibro di Ciarmatori, Di Tizio e Bartoli.
Nonostante alcuni problemi di infermieria, la squadra sembra aver trovato una buona alchimia che si traduce finora in un attacco prolifico (67 punti di media, 335 in totale) e nella migliore difesa del campionato (55 punti subiti di media, 275 in totale).
Quattro le vittorie collezionate finora su cinque incontri, unico scivolone in casa della Dinamis Falconara di due punti nella giornata d’esordio.

dinamis-falconara

La Dinamis Falconara è una delle squadre favorite alla vittoria finale del campionato, grazie ad un roster qualitativamente molto alto, ma in questa prima parte del girone di andata ha lasciato sul campo ben 4 punti, di cui 2 a favore dei Bad Boys Fabriano nel più classico dei match testa-coda.
A testimonianza della sua qualità, la formazione falconarese sforna prestazioni con 63 punti realizzati (379 in totale) e 50 punti subiti di media (302 in totale). Attualmente ha la migliore differenza canestri segnati/subiti del campionato (+77).

dinamo-anconaNonostante abbia giocato raramente con il roster completo (tra assenze, infortuni e squalifiche varie), la Dinamo Basket Ancona è saldamente ancorata alla parte della classifica grazie a 3 vittorie e 2 sconfitte. La formazione dorica si affida alla coppia sotto le plance Ornelli-Marcelli, alla qualità di gioco di Trovamala e Zuccaro, e alla precisione balistica di Poggiaspalla e Gioacchini.
Alle qualità del roster si aggiunge inoltre la ben nota osticità del campo di Vallemiano, che fanno della Dinamo un osso duro soprattutto in casa propria. Le due sconfitte rimediate finora vengono infatti dagli impegni in trasferta, una nel derby dorico con il P73 Conero e l’altra con il New Basket Jesi.
Buone le statistiche sia dell’attacco che della difesa: 66 punti segnati (331 in totale) e 57 subiti (287 in totale) sono ottimi numeri in un campionato come questo.

Roosters Senigallia

Quella dei Roosters Senigallia è una delle formazioni neopromosse nel campionato di Promozione (con il nome sociale Basket 2000 Senigallia) e sta improntando una stagione sicuramente molto equilibrata, con una differenza tra canestri realizzati pressoché in pareggio (342 segnati, 324 subiti, +18) che hanno portato a 3 vittorie su 5 incontri sostenuti. Durante questi primi impegni ha dovuto rinunciare ad alcune pedine imporanti come Bellocchi (molto in evidenza nella scorsa stagione) e nell’ultima giornata ha dovuto registrare il brutto infortunio di Spadoni (una delle principali bocche da fuoco dei senigalliesi). Con queste assenze coach Polidori dovrà per forza cercare punti nelle mani di Diamantini, Locapo e Cicconi Massi.

gs-adriatico-anconaLa terza formazione dorica iscritta al campionato di Promozione è il GS Adriatico Ancona, che, proseguendo la sua tradizione, investe molto sul suo vivaio e schiera molti giovani in roster, a cui affianca giocatori di maggiore esperienza come Cotellessa, Bedetti e Giacchetti. Il meccanismo però non sempre funziona, e a dispetto della pur onorevole posizione in classifica, l’Adriatico è attualmenteil peggior attacco del campionato con soli 266 punti segnati (53 a partita). Anche la difesa non brilla particolarmente per una squadra che vuole puntare ad una stagione ai vertici, con ben 298 punti subiti (60 a partita) e una differenza di -32 punti.
Recemente ha visto l’avvincendarsi della guida tecnica in panchina (leggi articolo) e ha rinforzato il reparto lunghi con l’acquisizione di Giampieri; vedremo già dal derby con la Dinamo Basket se l’innesto avrà gli effetti sperati.

titans jesi

Titans Jesi sbarcano quest’anno nel campionato di Promozione, ma hanno già saputo farsi conoscere sfoderando prestazioni di tutto rispetto anche contro le formazioni di alta classifica. La costanza però non è molto nel loro DNA e complici anche le diverse assenze tra i suoi top player, la squadra ha perso la metà degli incontri sostenuti, nonostante la buona media in attacco (62 punti a partita – 375 totali). Sicuramente sono da migliorare le prestazioni in difesa, una delle più deboli del campionatocon i suoi 348 punti subiti.

maior senigallia

La Maior Senigallia non è ancora riuscita a trovare il giusto passo gara, e ha uno degli attacchi meno prolifici del campionato (solo 277 punti in 5 match). Ad evitare il tracollo ci pensa però una difesa sufficientemente solida da subire solo 300 punti e due buone prestazioni contro il CAB Stamura e il New Basket Jesi. Molto da fare per i ragazzi di coach Pasquinelli, ma niente è ancora compromesso.

Logo New Basket Jesi

La corazzata jesina del New Basket Jesi sta affrontando una delle stagioni più dure dal punto di viste delle assenze, e dall’avvio del campionato non ha mai disputato una gara con un roster che abbia avuto almeno una parvenza di completezza. Questa difficoltà traspare pienamente dallepoche vittorie infilate e dalla posizione in classifica, decisamente anomala per una società che ha sempre giocato ai vertici dei campionati affrontati e che schiera in campo giocatori del calibro di Del Cadia, Zeppa e Carney.
Indubbiamente una squadra che al completo è tutto un altro tipo di avversario rispetto a quanto visto finora.

cab stamura ancona

L’ultima formazione dorica in elenco arriva dritta dritta da un buon campionato 2014/2015 in Prima Divisione, ma non sta riuscendo ad ottenere buoni risultati per il momento nel girone di Promozione. Il CAB Stamura ha infatti finora portato a casa un solo risultato utile su 7 incontri disputati(ma ha sfiorato l’impresa nel derby anconetano contro il GS Adriatico). Gli innesti giovani non sempre trovano il giusto feeling con il canestro e danno prestazioni altalenanti; di contro i giocatori di più lunga esperienza non stanno probabilmente riuscendo a trascinare la squadra come dovrebbero.
E’ attualmente la peggiore difesa in assoluto del campionato con 432 canestri subiti (ma ha giocato una partita in più, 7 incontri in totale).

bad boys fabriano

Anche i Bad Boys Fabriano provengono dalla Prima Divisione, e proprio come il CAB non stanno ancora riuscendo a trovare il giusto approccio al campionato. Benché sia attualmente la formazione cenerentola del campionato, i cartai sono la tipica squadra velenosa e fatta apposta per far cadere le capoliste, come ben sanno i Brown Sugar Fabriano (che hanno salvato il risultato di soli 9 punti) e la Dinamis Falconara (che è tornata a mani vuote dalla trasferta a Fabriano).
Subisce mediamente 70 punti a partita (421 in 6 match), il che la rende statisticamente la peggiore difesa del campionato, e i 56 punti che segna di media non bastano a evitare l’ultimo posto in classifica.

Fonte: BBallMag

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *